image image
 
image image

Tumore e iter burocratico
Domanda di invalidita' in caso di tumore

Le azioni immediate da compiere se viene diagnosticato un tumore, le cose burocratiche che nessuno ti spiega, ma che vanno immediatamente attivate.

La prima cosa da fare e’ recarsi presso il medico di base con tutta la documentazione disponibile:
Cartella clinica
Risonanza Magnetica
TAC
Esami ematici e diagnostici
Foglio di dimissione
e qualunque altro documento medico disponibile


il medico deve inoltrare immediatamente la domanda di invalidita’ con accompagnamento e consegnarvene una copia con ricevuta di trasmissione all' INPS competente; il costo di questa procedura e' di euro 50,00 (cinquanta/00).

Con la copia consegnatavi dal medico di base vi recate presso un CAF che a sua volta inoltra la documentazione all'INPS e richiede la visita medica; questa operazione e’ completamente gratuita.

Entro 30 giorni (in caso di malattia oncologica anche meno tempo) viene fissata la visita medica che si svolgera' presso gli ambulatori della ASL di competenza.

Presentarsi alla visita con tutta la documentazione medica disponibile in fotocopia e copia di documento di riconoscimento; se si e' gia’ richiesta invalidita' in precedenza, presentare anche la copia del verbale di invalidita’ precedente.



La Commissione Medica prende visione della documentazione e dopo aver valutato attentamente il caso, emette inizialmente un verbale provvisorio da utilizzare per tutti gli usi consentiti dalla legge.

Appena si riceve il verbale provvisorio bisogna recarsi immediatamente presso un CAF che provvedera’ a inoltrare eventuale pratica di pensione di invalidita’ o altro.

Di solito la Commissione Medica richiede una revisione a distanza di un anno.

>> Carta Postepay smagnetizzata: Ecco cosa fare
 
image image


image image
Home | Cookies | Chi Siamo | Contatti | Privacy Policy | Informazioni Mutuo | Assicurazione Macchina | Risorse Navigazione Mobile